Riaperti i termini per l’aggiornamento dell’Albo dei soggetti accreditati per i servizi a favore dei diversamente abili.

Scadenza il 26 aprile 2017

Riaperti i termini di scadenza delle istanze per l’aggiornamento dell’Albo, del distretto Socio Sanitario n° 45, dei soggetti accreditati per l’erogazione dei servizi in favore dei soggetti portatori di handicap in riferimento alla Circolare n° 8 l.r. 11/2010 art. 91; la disabilità gravissima e la Home Care premium.

Il termine per la presentazione della domanda scade alle ore 12.00 di mercoledì 26 aprile p.v.

L’erogazione dei servizi riguarda interventi extra domiciliari e assistenza scolastica con operatori rispettivamente il Centro Diurno/Centro Riabilitativo e l’Asacom/Osa.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito del Comune di Modica all’indirizzo www.comune.modica.gov.it o telefonando allo 0932/759111, cell. 335/7878829

 

 

 

 

L’Ufficio Stampa del Comune di Modica (capofila)

Marco Sammito

(n° tessera professionale 078526)

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

TRASPORTO DEI DISABILI. PUBBLICATO UN BANDO PER LA FORMAZIONE DI UN ALBO.

LE ISTANZE ENTRO IL 21 APRILE. L’ASSESSORE FLORIDIA: ”GARANTIRE PROFESSIONALITÀ ED EFFICIENZA”.

L’assessorato ai Servizi Sociali ha proceduto alla pubblicazione di un avviso pubblico per la costituzione ”Albo dei soggetti di servizi e prestazioni sociali accreditati per l’erogazione del servizio di trasporto dei disabili”.

La domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione richiesta, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 21 aprile p.v.

I soggetti ammessi che possono presentare istanza di iscrizione all’Albo comunale sono gli Enti e organizzazioni no profit identificabili come “imprese sociali” e le cooperative sociali e i loro consorzi costituiti ai sensi della legge 381/1991.

Gli Enti devono essere iscritti all’albo regionale di cui alle l.r. 22/86, per la tipologia del servizio oggetto dell’accreditamento.

“L’avviso pubblico da parte dell’Ente, commenta l’assessore Rita Floridia, tende a mettere ordine nel settore con la costituzione di un Albo riconosciuto e riconoscibile con lo scopo di offrire un servizio di trasporto ai disabili sempre più professionale ed efficiente.

E’ questo un servizio assai delicato atteso la fascia di persone a cui è rivolto e l’amministrazione tende ad attenzionarlo e curarlo nella maniera più adeguata”.

 

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Piani personalizzati dei minori disabili per l’acquisizione del fabbisogno assistenziale

Il termine dell’istanza redatta dai familiari dei soggetti con disabilità scade venerdì 14 aprile p.v.

Una mappatura sul numero e sul grado di disabilità riferito ai minori disabili nonché il loro fabbisogno in termini di assistenza domiciliare è quanto intende redigere il dipartimento della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro con una nota inviata ai Distretti socio sanitari dell’isola.

I familiari dei minori disabili che intendano avere redatto il PAI (piano personalizzato) che ha lo scopo di accertare il reale fabbisogno di assistenza domiciliare di tipo speciale debbono farne richiesta entro e non oltre venerdì 14 aprile p.v. depositando l’istanza negli uffici dei servizi sociali dei comuni del Distretto socio sanitario n° 45 (Modica,Scicli,Pozzallo e Ispica).

L’istanza che viene redatta su apposito modulo scaricabile dal sito istituzionale o ritirabile negli uffici di servizio sociale dei Comuni, dove essere corredato da:

  • copia del certificato dell’handicap del minore rilasciato dalla commissione di cui alla legge 104/92;
  • copia del certificato sanitario da cui si evince il grado di disabilità del minore;
  • copia del documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità.

 

“La definizione del piano personalizzato, chiarisce l’assessore ai servizi sociali, Rita Floridia, non comporta automaticamente l’accesso al servizio. Servizio che sarà attivato e assicurato in base alle risorse che saranno assegnate al Distretto 45 dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro”.

 

 

L’Ufficio Stampa del Comune di Modica (capofila)

Marco Sammito

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE