Viaggerà sui social il prezioso “Dei ed Eroi” del Museo Civico F.L. Belgiorno.

Per la prima volta collegamento in streaming per ammirarne le bellezze da vicino

Un evento straordinario ed inedito il prossimo 15 ottobre alle ore 14.30, infatti, in streaming sarà  possibile seguire e ammirare su Facebook e  Instagram una delle testimonianze archeologiche più prestigiose e antiche esposte nel Museo “F.L.Belgiorno” ovvero DEI ED EROI-L’ HYDRIA DEL PITTORE di MODICA.

Il link, diffuso dalla Direzione del Museo e dall’ Associazione Culturale Herakles, per collegarsi è  http://fb. me/e/1Xa9mWKho.

Dal Palazzo della Cultura, sarà  trasmessa per la prima volta una visita guidata dal Museo.

Sarà  l’ archeologo  Giovanni Di Stefano, Direttore onorario del Museo, a condurla descrivendo la magnificenza dell’hydria a figure rosse della fine del V  secolo a. C.  che attualmente è  in esposizione al Museo.

Sull’ hydria è  raffigurato il mito del giudizio di Paride.  Il vaso fu decorato da un artista al quale gli  hanno dato il nome de ” Il pittore di Modica”. L’ hydria fu rinvenuta nel 1914 proprio a Modica, in località  Oreto

” Il vaso modicano- secondo  Giovanni Di Stefano- è  una vera e propria  rara opera d ‘arte.”

La visita in streaming, che sarà  trasmessa grazie ai soci dell’ Associazione Herakles, permetterà, a chi si collegherà,  di osservare e scoprire i particolari dei personaggi raffigurati : Atena, Era, Afrodite, Ermes e Paride.

“Il Museo Civico di Modica è  al passo con la nuova tecnologia, hanno dichiarato il Sindaco Ignazio Abbate e l’ Assessore alla Cultura  Maria Monisteri, e questo consentirà ad una pubblico quanto più vasto possibile di poter ammirare e apprezzare quest’opera d’arte di indiscusso valore storico artistico che conserviamo con orgoglio e vanto nel nostro Museo.”

Dalla Direzione del Museo  assicurano che l’ uso delle nuove tecnologie di comunicazione sarà  sempre più  favorito per innescare nuovi processi di curiosità  ed attenzione verso i beni culturali ed i reperti archeologici del museo.

 

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE