Divieto di accensione e lancio fuochi d’artificio, sparo di petardi e scoppio mortaretti

L'ordinanza del sindaco è valida dal 31 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020

Il sindaco, Ignazio Abbate, con propria ordinanza (la n° 6479 del 30 dicembre u.s.) ha vietato l’accensione e il lancio di fuochi d’artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici su tutto il territorio comunale, nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Il divieto è attivo dalle ore 1,00 del 31 dicembre 2019 alle ore 24,00 del 6 gennaio 2020.

L’ordinanza contiene l’avvertenza che le trasgressioni, salvo che non costituiscano più grave reato, saranno punite con la sanzione amministrativa d’importo variabile da € 25,00 ad € 500,00.

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Divieto di consumo e vendita per asporto di qualsiasi bevanda contenuta in bottiglie e bicchieri di vetro o in lattine

Ordinanza del sindaco in occasione delle manifestazioni di Capodanno ed Epifania

Il sindaco, con propria ordinanza (la n° 6481 del 30 dicembre u.s.), ha vietato la detenzione, consumo, somministrazione e vendita per asporto di qualsiasi bevanda contenuta in bottiglie e bicchieri di vetro o in lattine, in occasione delle manifestazioni di Capodanno ed Epifania.

Il divieto contenuto nell’ordinanza scatta dalle ore 20,00 del 31 dicembre alle ore 6,00 dell’ 1 gennaio 2020 e dalle ore 20,00 del 5 gennaio alle ore 6,00 del 6 gennaio 2020.

E’ fatto obbligo, dunque, ai titolari dei pubblici esercizi di vigilare affinché i propri clienti rispettino il divieto, consentendo il consumo all’interno dei propri locali e nelle pertinenze esterne a loro assegnate.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE