Voucher natalizio esigile da domani agli sportelli della Unicredit Banca

Basta esibire un documento di riconoscimento e il codice fiscale

Il voucher natalizio 2019 da domani, mercoledì 11 dicembre, esigibile, dagli aventi diritto, in qualsiasi sportello della Unicredit Banca.

Gli interessati devono esibire un documento di riconoscimento e il codice fiscale.

Le domande pervenute e accolte sono 289 che sono state così distribuite:

  • quarantatrè istanze per componente unico;
  • centosettantotto istanze di famiglie fino a quattro componenti;
  • sessantotto istanze di famiglie oltre i quattro componenti;

Delle 289 istanze pervenute ne sono risultate ammesse 254, e quindi escluse 35 istanze, così suddivise:

  • trentotto per componente unico; voucher da euro cinquanta;
  • centosessantuno per famiglie sino a quattro componenti; voucher da euro cento;
  • cinquantacinque istanze per famiglie oltre i quattro componenti; voucher da euro centocinquanta.

“Anche quest’anno, commenta il sindaco e l’assessore ai Servizi Sociali, Saro Viola, abbiamo voluto dare questo sostegno a famiglie bisognose, che hanno aderito ad un avviso pubblico scaduto il 3 dicembre scorso, in un momento particolare come le festività natalizie e di fine anno dove un minimo di serenità va garantito a quanti evidenziano necessità ed esigenze quotidiane. Quest’anno rispetto agli altri anni si registra un’anticipazione sui tempi di rilascio del voucher natalizio.”

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

I sessant’anni dal Nobel per la Letteratura a Salvatore Quasimodo

L’assessore Monisteri:” Un’occasione per la lettura e lo studio di uno dei giganti del ‘900”

“Un grande onore per la città, per noi e per quanti serbano attenzione e cura per la nostra cultura celebrare oggi i sessant’anni dalla consegna del Nobel a Salvatore Quasimodo, poeta del mondo e dell’impegno civile di cui questa città va orgogliosa e fiera.

Il suo patrimonio letterario e spirituale, gelosamente custodito nella casa Museo e amorevolmente gestito dall’Associazione Proserpina, dà modo alle giovani generazioni di venire in contatto con uno dei giganti delle letteratura italiana del secolo scorso. Un esempio e un monito perché lo studio e la lettura costituiscano strumento indispensabili per vivere nella libertà di idea e di azione”.

Con queste parole l’assessore alla Cultura, Maria Monisteri ha partecipato stamani alla cerimonia in occasione dei sessant’anni dall’assegnazione del Nobel per la letteratura 1959 a Salvatore Quasimodo. Una sobrio momento celebrativo con la posa di una corona d’alloro alla lapide nella Casa Museo del poeta nato a Modica il 20 agosto del 1901; celebrazione che è continuata con  un’esibizione degli studenti del Liceo musicale di Modica e una dotta conversazione di Daniele Pavone che ha tratteggiato i caratteri peculiari umani e artistici del poeta.

Da rilevare per l’occasione la mostra, nella Casa Museo, del pittore Lorenzo Maria Bottari che ha fornito il suo contributo attraverso opere che si richiamano alla poetica del premio Nobel.

 

 

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE