A causa delle persistenti piogge. Vietato l’uso dell’acqua a fini potabili se non previa ebollizione

L’ha deciso il sindaco con propria ordinanza.

Divieto d’uso di acqua a scopo potabile se non previa ebollizione della stessa proveniente da tutta la rete idrica comunale.

E’ quanto disposto dal Sindaco con propria ordinanza, la n° 56146 del 13 novembre 2019, nelle more che siano ripristinate le condizioni necessarie a garantire la regolare erogazione di acqua potabile e fino all’emissione di Ordinanza di revoca.

Il Sindaco ha altresì disposto al responsabile del servizio clorazione e del Servizio Idrico, di porre in essere ogni provvedimento necessario ad accertare il ripristino della regolare erogazione di acqua potabile.

Alla base della decisione il fatto che le falde acquifere in atto sono state interessate da infiltrazioni di acqua superficiale, a seguito della pioggia che ha interessato tutto il territorio comunale e, pertanto, le opere di clorazione non sono sufficienti a garantire la regolare potabilizzazione delle acque immesse nella rete idrica.

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE