APPROVATO A MAGGIORANZA IL DUP E IL BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO 2019/2021

Consiglio impegnato in due ore e mezza di lavori d'aula

Presenti quattordici consiglieri i lavori d’aula si sono aperti con la illustrazione da parte dell’assessore al Bilancio, Annamaria Aiello, del D.U.P. 2019/2021 e dello schema di bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2019/2021 che la giunta comunale aveva approvato con delibera n° 90 del29 marzo scorso.

La seduta è continuata con la presentazione di un emendamento tecnico proposto dal responsabile del servizio finanziario, dr. Giampiero Bella, dato dalla sostituzione delle tabelle del DUP (Documento Unico di Programmazione) a quelle del DUP approvato dalla Giunta Comunale e sottoposto all’approvazione del consiglio.

La ragione è che alcune tabelle descrittive del DUP, che non incidono in alcun modo sui dati dell’entrata e della spesa, sono stati compilati erroneamente dal programma di elaborazione, che ha omesso la compilazione di alcuni quadri. Sulla scorta di questa novità la consigliera Ivana Castello ha chiesto mezz’ora di sospensione per un’analisi del documento. Sospensione che è stata concessa.

Alla ripresa dei lavori sono presenti venti consiglieri.

Sull’argomento intervengono i consiglieri Filippo Agosta (evidenzia discrasie nei numeri tra il DUP dello schema di bilancio approvato  dalla giunta e quelle riportate per l’approvazione del documento in consiglio nonostante l’emendamento; propone il rinvio della seduta); l’assessore al Bilancio Aiello che illustra e spiega i dati riposizionati sulla scorta dell’emendamento. Il collegio dei revisori fornisce un parere favorevole all’emendamento. Per la consigliera Ivana Castello non si tratta di un emendamento tecnico ma di dati che risultano diversi e quindi si tratta di un emendamento sostanziale e ribadisce la proposta del rinvio.

La proposta di rinvio del consiglio posta ai voti viene bocciata ai voti con quindici contrari, sei favorevoli e un astenuto.

Sull’argomento D.U.P. intervengono il consigliere Marcello Medica (il documento è arrivato in consiglio e senza una completa documentazione e pone delle problematiche su alcune voci di entrata); il consigliere Filippo Agosta ( registra una inversione di tendenza sulla presentazione del DUP rispetto gli altri anni. Critica l’asetticità nella formazione del documento finanziario, senza ascoltare le parti sociali e contesta alcune scelte fatte dall’amministrazione; la consigliera Ivana Castello (dal confronto tra il bilancio di previsione e il piano di riequilibrio nota delle insufficienti aderenze rispetto alle previsioni di quest’ultimo e quindi non è stato rispettato. Nessuno poi ha relazionato sui debiti fuori bilancio).

L’Assessore Annamaria Aiello replica ai rilievi fatti (sostenendo che il bilancio, e quindi tutta la sua gestione, è coerente rispetto alle indicazioni del Piano di riequilibrio approvato dalla Corte dei Conti nel 2015.

Chiarisce la razionalizzazione delle spese in ordine alla gestione dell’energia che sono congrue rispetto al consumo. Il recupero evasione è poi un obbligo per l’amministrazione).

La consigliera Ivana Castello (non condivide le tesi dell’assessore Aiello e fornisce alcuni dati sul Piano di riequilibrio che stridono rispetto alla gestione economica finanziaria dell’ente); il consigliere Filippo Agosta (valuta che sia necessaria una maggiore legalità e trasparenza a cominciare dal rilascio dei documenti da parte delle PO)

Il Sindaco nella replica generale sottolinea come gli appostamenti in bilancio sono il frutto delle scelte operate dall’amministrazione. Il documento finanziario arriva entro i termini previsti dalla legge in consiglio comunale. Il bilancio prevede stanziamenti per le manutenzioni di infrastrutture e viabilità, di impianti in città; Modica garantirà il tempo pieno nelle scuole malgrado lo Stato non metta risorse adeguate e così anche per i trasporti sono previste le adeguate somme in bilancio.

Il documento finanziario economico sostiene poi i servizi sociali della città in termini di assistenza e i trasporti e per le fasce più deboli della società modicana.

Somme sono state previste per la promozione turistica e per l’agricoltura (Fiera agricola bovina e avicola).

Saranno incrementate le ore per  contrattisti in due anni: prima a trentaquattro ore e l’anno seguente a trentasei ore, attesi i pensionamenti. Attenzione poi per il verde pubblico e il risparmio energetico (tredici mila luci pubbliche tutte a led). Risorse poi sono state previste per la Video Sorveglianza soprattutto nelle frazioni, per il randagismo.

A fronte di questo la tassazione non è aumentata e per riguarda l’idrico per certe fasce ci sono ribassi.

Il primo cittadino conclude ringraziando l’assessore Aiello, i consiglieri di maggioranza e gli uffici che hanno collaborato alla redazione del bilancio di previsione.

Esprimono dichiarazioni di voto sul DUP e il bilancio di previsione negative i consiglieri Castello, Agosta, Cavallino e Medica mentre dichiarano il voto positivo i consiglieri di maggioranza Giammarco Covato, Rita Floridia e Alessio Ruffino.

L’emendamento tecnico presentato dal responsabile del settore finanziario, dotato del parere favorevole del collegio dei revisori dei conti, è approvato a maggioranza con diciassette voti favorevoli, cinque contrari e un astenuto.

La delibera del DUP e il bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2019/2021 è approvato con diciassette voti favorevoli e sei contrari.

L’atto viene corredato della immediata esecutività con diciassette voti favorevoli, cinque contrari e un astenuto.

La seduta a questo punto viene sciolta.

 

 

L’Ufficio Stampa

 

P.S. Comunicato stampa redatto in ossequio al comma uno dell’art. nove della Legge 28/2000 in tema di DISPOSIZIONI PER LA PARITA’ DI ACCESSO AI MEZZI DI INFORMAZIONE DURANTE LE CAMPAGNE ELETTORALI E REFERENDARIE E PER LA COMUNICAZIONE POLITICA.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE