Breve attività del consiglio comunale

Un’ora di question time e la modifica e l’integrazione di una convenzione

Presenti diciotto consiglieri la seduta del consiglio comunale si apre con alcune comunicazioni del presidente del consiglio comunale, Garaffa il quale si complimenta per la decisione della Corte dei Conti per aver accolto il ricorso del Comune di Modica grazie all’attività dei due legali che hanno rappresentato l’ente.

Annuncia la presentazione di una mozione, sollecitata da un’associazione, che tende a rivendicare e a riconoscere i diritti di tutti quei docenti che hanno dovuto lasciare le famiglie e andare a lavorare al nord.

Il consigliere Giovanni Scucces rileva che una proposta di mozione che poi è una delibera, non può essere avanzata da un’associazione ma bensì da un consigliere o da un gruppo consiliare.

Il consigliere Giuseppe Stracquadanio chiede all0’amministrazione quale evoluzione ha avuto il piano triennale delle Opere Pubbliche.

Sulla segnalazione di moria di gatti e altri animali domestici in città interroga il consigliere Massimo Puccia e avverte sui pericoli di diserbatura effettuata con componenti chimici dannosi alla salute.

Poi chiede di inserire all’ordine del giorno il rapporto di convenzione tra ente e Teatro Garibaldi e il rapporto con le cooperative che ivi lavorano.

Il consigliere Andrea Caruso si dichiara contrario alla mozione che per oggetto diritti legati al rientro dei docenti dal nord perché a monte hanno fatto una scelta ben precisa rispetto a chi, diversamente, ha deciso i rimanere qui.

Il consigliere Tato Cavallino invita a portare la mozione nella conferenza dei capigruppo perché si decida nel merito. Lamenta il fatto che il sindaco e l’assessore al Bilancio non hanno dato comunicazione in consiglio della notizia dell’accoglimento del ricorso contro la dichiarazione di dissesto dell’ente.

L’assessore Salvatore Lorefice valuta buona la notizia dell’accoglimento del ricorso contro il dissesto; l’amministrazione, una volta conosciute le motivazioni, proporrà l’argomento in consiglio comunale.

L’Assessore  Lorefice riferisce poi che non gli risulta la moria dei gatti; bisognerebbe indagare di più avendo maggiore contezza del problema.

La question time si apre con un’interrogazione del consigliere Giovanni Scucces sull’impegno da parte del Sindaco in data 23 gennaio 2014 di realizzare la strada in c.da Ciacero Capuzzello che si trova in stato di degrado

L’assessore Lorefice sostiene che nella parte finale l’intervento è stato programmato e sarà fatto quanto prima. Per il resto c’è un vincolo paesaggistico che blocca le operazioni di ripristino.

L’interrogante prende atto della risposta dell’assessore e l’intervento nella parte vincolata si può fare in modo coerente cioè in terra battuta.

Il consigliere Giovanni Spadaro presenta un’interrogazione sulla posa in opera di asfalto di Via Vittorio Veneto e di Via Nuova S. Antonio e in particolate dalle curve del Monastero dei Cappuccini fino a Villa Cascino.

L’assessore Pietro Lorefice ritiene che il quartiere Dente è stato attenzionato da parte dell’amministrazione e annuncia che da qui a breve dovranno essere fatti degli interventi sulle strade cittadine e questo intervento rientrerà tra le opere da fare.

La consigliera Ivana Castello invita il presidente Garaffa ad inserire nel prossimo consiglio un’ interrogazione sul piano di equilibrio e quindi è necessario che in aula ci sia l’assessore al bilancio Aiello.

Il consigliere Giovanni Scucces presenta un’altra interrogazione in ordine all’impiego di 98mila euro per la edificazione del campo macerie cinofilo nella zona artigianale. Per la qual cosa chiede l’iter amministrativo seguito, se il campo macerie cinofilo  è fornito di un progetto approvato.

L’assessore Giorgio Belluardo spiega la finalità del campo di macerie cinofilo utile all’addestramento dei cani in caso di impiego legate alle calamità.

Il campo macerie è quasi completo e mancano le opere di collaudo; il progetto è stato approvato dagli uffici; non è oggi in condizione di illustrare le carte che sono depositate negli uffici in cui si dimostra che l’iter è stato seguito con tutte le richieste e le regolarità rilasciate.

L’interrogante rileva che tra quello che è stato realizzato e quanto previsto dalle norme non c’è una coerenza assoluta. Annuncia che andrà negli uffici per fare una verifica progettuale per valutare la coerenza con la norma e farà un sopralluogo nel campo macerie.

L’assessore Belluardo rileva che le norme citate sono solo delle linee guida e non utili per orientare la progettualità del campo. Si impegna ad accompagnare il consigliere Scucces sul luogo dove sorgerà il campo macerie.

Finita la question time il presidente introduce il punto relativo alla modifica e integrazione della convenzione tra il comune di Modica e le cooperative Arcadia, Athena, Aurora e La Pira per la quale il consiglio deve esprimersi per le nuove concessioni.

Ai voti la delibera viene approvata all’unanimità con quindici voti favorevoli.

La delibera viene dotata della immediata esecuzione con tredici voti favorevoli e uno contrario.

Esaurito l’ordine del giorno la seduta viene sciolta dal presidente Garaffa.

 

 

 

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE