Sabato 25 novembre. Giornata Internazionale per il contrasto e la lotta contro la violenza sulle donne.

A Modica ricco calendario di iniziative patrocinate dall’ente

“La Giornata Internazionale per il contrasto e la lotta contro la violenza sulle donne”, che sarà celebrata sabato 25 novembre, prevede a Modica un programma ricco di iniziative patrocinate dal Comune (Assessorato ai Servizi Sociali).
L’associazione Ipso Facto/Sportello antiviolenza “Fuori dall’ombra” ha promosso una serie di appuntamenti che ha avuto come promotori oltre l’associazione Ipso facto, l’associazione AVIS, l’Ente Autonomo “Liceo Convitto”, la F.I.D.A.P.A. di Modica; Inner Wheel Monti Iblei; il movimento difesa del cittadino di Modica; l’associazione mogli dei medici italiani sez. di Modica; l’associazione Grazia Mimicuccio; la cooperativa l’ARCA; Rotary Club di Modica; Kiwanis di Modica; Lions Club di Modica; Gruppo giovani 104 Amnsty international di Modica, Liceo Classico e Liceo Galilei di Modica.
Gli appuntamenti possono così sintetizzarsi:
Dal 25 novembre (inaugurazione alle 17,30) al 3 dicembre una mostra fotografica dal titolo “E se fossi tu?” nel chiostro di Palazzo San Domenico a cura del gruppo Giovani 104 Amnsty International-Modica in collaborazione con Asmara 33.
Sabato 25 novembre dalle 11.00 alle 12.30 incontro a scuola con gli studenti del Liceo Classico di Modica che si concluderà con una scultura corporea in Piazza Matteotti, Piazza Monumento, Piazza Corrado Rizzone e la scalinata di San Pietro con protagonisti gli stessi studenti;
dalle 17,30 alle 20,30 ci sarà l’apertura al pubblico dello sportello Antiviolenza “Fuori dall’ombra”;
Nel chiostro di Palazzo San Domenico alle 18.30 reading teatrale a cura del’associazione Ipso Facto che vedrà protagonisti gli alunni del Liceo Classico di Modica e delle associazioni che hanno aderito al progetto; alle 19,30 intervento musicale a cura del Liceo musicale “Giovanni Verga” di Modica e infine in Piazza Matteotti ci sarà l’istallazione di immagini di donne che sono rimaste uccise e di donne che invece sono uscite dalla spirale della violenza.
Altre due iniziative hanno avuto il patrocinio del Comune di Modica nell’occasione della celebrazione della giornata contro la violenza sulle donne.
Tre giornate di studio promosse dalla Diocesi di Noto per l’organizzazione delle “Giornate di studio di Bioetica” che si terranno all’Auditorium “Pietro Floridia” sul tema: “ Corpo Nudo, Violato e Violentato” che si terranno sabato 25 novembre, 2017, sabato 24 febbraio 2018 e sabato 28 aprile 2018 dalle ore 8,30 alle ore 13,00.
“Progetto camper contro la violenza di genere” che si terrà venerdì 24 novembre per iniziativa della Polizia di Stato in Piazza Matteotti, dalle ore 17.00 alle ore 18.00, per consentire, con la presenza di personale di sesso femminile, le necessarie forme di dialogo con l’utenza in ordine all’argomento “violenza di genere”.
“La Città ha voluto con queste iniziative – commenta l’assessore ai Servizi Sociali, Rita Floridia- assicurare una presenza fattiva e propositiva su un tema, purtroppo, di tragica attualità.
Donne violentate e uccise. Nel 2016 se ne sono contate 120. Anche nel 2017 la media è di una vittima ogni tre giorni e le iniziative che andremo a sostenere servono a determinare un contesto di sensibilizzazione sul problema che deve investire le donne, per convincerle che l’atto della denuncia è il riscatto della dignità femminile, e gli uomini perché si rendano conto sino in fondo che il valore della vita umana va tutelato e perseguito ad ogni costo.”

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Il sindaco ha revocato l’ordinanza che vietava l’uso dell’acqua se non previa ebollizione a causa delle infiltrazioni per copiose piogge.

In vigore altre limitazioni

Rientra nella normalità l’uso dell’acqua potabile nel territorio comunale.
Il sindaco ha revocato con proprio atto l’ordinanza n 58521 del 10 novembre u.s. che vietava l’uso dell’acqua se non previa ebollizione a seguito delle infiltrazioni nelle falde acquifere di acque superficiali dovute alle copiose piogge che hanno interessato il territorio comunale.
Rimangono ferme le limitazioni in alcune zone della città, così come individuato nelle precedenti ordinanze, n 40238/OR dell’11 agosto 2017 e la n. 47099 del 21 settembre 2017, oltre per il Corso Sandro Pertini, porzione di Via Resistenza Partigiana (dall’incrocio di C.so Pertini al PalAzasi), Via Nilde Iotti, Via Vanella 40, II^ traversa a destra di Via Resistenza Partigiana e zone limitrofe.

 

 

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE