Approvati diciotto debiti fuori bilancio posti all’ordine del giorno.

Variazione di bilancio per il MAS. Seduta sciolta

Approvati a maggioranza diciotto debiti fuori bilancio e la variazione di bilancio 2017/2019 per l’anno 2017 relativa al progetto MAS (Modica Art Sistem).
L’adozione dei punti è avvenuta nella seduta di secondo appello con i soli consiglieri di maggioranza tranne per il punto relativo alla variazione di bilancio MAS dove era presente alla votazione il consigliere di minoranza, Alessio Ruffino.
Presenti diciannove consiglieri il consiglio si apre con l’annuncio da parte del presidente Garaffa della convocazione di un consiglio comunale aperto, chiesto dall’Anffas, per il 3 dicembre prossimo,in occasione della giornata mondiale della disabilità; poi informa dell’arrivo di una mozione approvata dal Comune di Scicli da parte della PO del primo settore sulle misure di difesa dal coleottero che tanto danno sta provocando ai carrubeti.
Ha informato di avere mandato al sindaco la richiesta per indire la gara per le riprese televisive una volta approvato il bilancio preventivo 2017.
Il consigliere Giovanni Scucces rileva che la mozione sul coleottero non può essere presentata da una posizione organizzativa. E’ il consigliere a presentare il documento in aula. Poi ribadisce la proposta di un bando a costo zero per l’ente per le riprese televisive del consiglio comunale. Allora è necessario attivare la PO per porre in essere il bando.
Il consigliere Tato Cavallino ricorda che il sindaco, Ignazio Abbate in aula ha assunto l’ impegno che una volta approvato il bilancio 2017 si attivava per porre in essere il bando. Questo è il risultato!
Lamenta poi che vengono rinviate le conferenze dei capigruppo e non si dà la possibilità di potersi confrontare sui punti da affrontare nel civico consesso.
Il consigliere Giorgio Falco chiede di trattare al primo punto l’argomento sulla proposta deliberativa sul progetto MAS (Modica Art System) come variazione di bilancio 2017/2019 per l’anno 2017.
Il presidente Garaffa chiarisce che la PO del primo settore ha inviato solo una nota di accompagnamento alla mozione già approvata dal consiglio comunale di Scicli. Quindi non c’è la richiesta di alcuna proposta di discussione sull’argomento da parte della posizione organizzativa.
L’Assessore Pietro Lorefice si dichiara d’accordo per un bando gratuito sulle riprese e l’emissione delle sedute del consiglio comunale. Ove dovesse andare a vuoto si rimodulerebbe il bando rendendolo a titolo retributivo. Domani verificherà la sussistenza dell’impegno di spesa.
La consigliera Ivana Castello propone che ove la somma non è appostata in bilancio si proponga una variazione di bilancio per coprire la spesa.
Il consigliere Vito D’Antona denuncia il fatto che l’amministrazione sulle riprese televisive ha un suo profilo: quello di non far sapere ai cittadini modicani cosa accade in consiglio comunale.
Prima dell’approvazione del bilancio sono state approvate spese interminabili come quelli relativi ai costi per i cori, la banda musicale, le luminarie. Non si sono trovati i soldi per finanziare il capitolo per le riprese televisive.
Si dissocia formalmente dalla richiesta al sindaco per sollecitare la gara per l’appalto.
Aspetta l’elezione di un nuovo sindaco al quale si chiederà come atto di trasparenza quello di garantire il servizio di ripresa televisiva. A Modica poi non c’è ancora una biblioteca comunale dopo gli annunci di apertura a giugno scorso.
Il consigliere Luigi Giarratana informa che nel bilancio di previsione ci sono cinquemila euro per il bando per le riprese televisive. Per quanto concerne la biblioteca comunale rivendica gli impegni portati avanti dall’amministrazione che ha grande interesse, unitamente alla maggioranza, a garantire l’apertura della biblioteca.
Sulla richiesta di anticipazione all’ordine del giorno i consiglieri D’Antona, Caruso e Stracquadanio non sono d’accordo.
La proposta viene messa ai voti. All’appello manca il numero legale e quindi la seduta viene rinviata di un’ora alle 21.09.
Al secondo appello sono presenti diciassette consiglieri e il punto relativo alla variazione di bilancio 2017/2019 anno 2017 relativo al progetto MAS viene approvato con sedici voti e un astenuto.
Il sindaco relaziona sul punto che si connette ad un’iniziativa culturale di alto profilo con un progetto finanziato e che vede impegnati artisti locali e non.
Ringrazia i consiglieri di maggioranza, il consigliere Ruffino e il presidente Garaffa che con la loro presenza in aula consentiranno l’adozione del punto e quanti hanno lavorato in questi anni per concretizzare questo progetto.
Il presidente Garaffa informa il consiglio che il consigliere del PD Spadaro annuncia la sua presenza e di altri consiglieri che stanno arrivando in consiglio.
Il punto viene approvato a maggioranza con diciassette voti favorevoli. La delibera viene dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli, uno contrario e un astenuto.
Si introducono i punti relativi al riconoscimento dei debiti fuori bilancio:
• Lavori di sistemazione e allargamento di via Loreto, mandato per la reiterazione del decreto d’esproprio. acquisizione coattiva sanante ditta Bonomo Emanuele e Bonomo Rosaria, sentenza del TAR Catania 465/2016. (approvato con quindici voti favorevoli e un astenuto).
• Esecuzione sentenza del Giudice di Pace di Modica a favore di Aquilino Vita e Melilli Maria Concetta della somma di € 5.364,56 (approvato con quindici voti favorevoli e un astenuto);
• Sentenza eredi Zocco Giuseppe (approvato con quindici voti favorevoli e un astenuto);
• Decreto ingiuntivo per € 15.504,98 con sentenza del tribunale di Ragusa arch. Antonio Stornello /Comune di Modica (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Autotrasporti Barbarossa Modica Giorgio Comune di Modica terzo pignorato (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Sentenza emessa dal tribunale di Modica della somma di € 2.706,43 Comune di Modica / Avitabile De Leva Anna(approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Sentenza TAR Catania consigliere Ivana Castello /Comune di Modica(approvato con nove voti a favore e sette astenuti); la delibera è dotata di immediata esecutività con dieci voti favorevoli e sei astenuti;
• Decreto ingiuntivo sentenza TAR di Catania con precetto Telecom Italia Spa(approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Decreto ingiuntivo Consorzio di Bonifica n 8 (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Riconoscimento debito fuori bilancio dipendente Stefano Indelicato (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Debito di € 8.960,99 assegnazione Tribunale di Ragusa – pignoramento Tomasino Metalzinco/Comune di Modica – Banca Unicredit terzo pignorato (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Riconoscimento a fronte dell’intimazione di pagamento per la somma di € 19779,25 riferita agli anni 200-01-02-03-04-05 a favore dell’agenzia Riscossione Sicilia Spa (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Debito fuori bilancio a favore Riscossione Sicilia Spa Ente AICCRE quote associative approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Sentenza del Giudice di Pace di Modica lavori di canalizzazione delle acque provenienti dalla piscina comunale di Via Sacro Cuore ditta Muriana Costruzioni srl (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con sedici voti favorevoli;
• Debito fuori bilancio a favore della professa Lucia Serra (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Sentenza del Giudice di Pace di Lentini a favore dell’avv. Massimo Maria Portera procuratore antistatario di Giorgio Blandino (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Sentenza del Giudice di Pace di Modica a favore del signor Giuseppe Mormina (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto;
• Sentenza del Giudice di pace a favore del signor Gianfranco Ricca (approvato con quindici voti a favore e un astenuto); la delibera è dotata di immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto.

Terminato l’ordine del giorno la seduta viene sciolta.

L’ufficio stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE