Attesa in città per la visita privata del principe Alberto di Monaco

Particolare attenzione ai protocolli per garantire security e safety

Vigilia di attesa in città per l’arrivo a Modica, in visita privata, del principe Alberto di Monaco e del suo seguito.
I palazzi che saranno visitati (Palazzo San Domenico, sede del Comune, il Palazzo della Cultura, palazzo Grimaldi e il castello dei Conti) si presenteranno in grande spolvero per l’occasione ma soprattutto sarà garantita, e su questo si registra la massima attenzione.
Sopralluoghi e verifiche si stanno compiendo in queste ore.
Sarà assicurata la sicurezza integrata, con i profili della security che attiene all’ordine e alla sicurezza pubblica, con quelli della safety, intesa come l’insieme delle misure a tutela della incolumità delle persone, secondo protocolli ben definiti.
In questo contesto, si precisa, viene inquadrata l’attività degli organi di informazione, i cui rappresentanti per motivi legati alla safety e non potranno esser presenti in alcuni siti, che avranno garantita l’informazione dalla presenza dell’ufficio stampa dell’ente, da un cameraman e da un fotografo che riprenderanno e racconteranno quanto avverrà.
Si ricorda che il sindaco con due specifiche ordinanze ha disposto la chiusura per martedì 10 ottobre 2017 degli uffici di Palazzo San Domenico ad eccezione, per palazzo San Domenico dell’ ufficio di gabinetto del Sindaco, degli uscieri, del Comando di P.L.
Per Palazzo della Cultura:dell’ufficio elettorale, turistico e degli uscieri e la chiusura per mercoledì 11 ottobre 2017 di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Senso unico sperimentale nella Via Enrico De Nicola per via dell’eccessivo traffico legato alle scuole

Da lunedì 9 ottobre sarà operativo il provvedimento

La Via Enrico De Nicola sarà interessata, in via sperimentale, al senso unico di marcia.
Sarà istituito da lunedì 9 ottobre p.v. il senso unico di marcia, direzione Via Resistenza Partigiana-Corso Sandro Pertini, nel tratto compreso tra l’intersezione con Via Resistenza Partigiana alla Via De Enrico De Nicola, retrostante gli edifici di edilizia popolare (parallela di Corso Sandro Pertini).
Il comando dei Vigili Urbani ha preso in considerazione questa soluzione per motivi si sicurezza e safety (a garanzia della incolumità delle persone) atteso che l’arteria è adiacente all’istituto comprensivo “Poidomani” e il plesso dell’infanzia “Giacomo Albo”, e quindi particolarmente trafficata in precise ore del giorno,oltre alla presenza delle cucine per la refezione scolastica;
Il percorso dell’arteria non agevola il doppio senso di circolazione, soprattutto nelle ore di entrata e di uscita dalle scuole
E’ stato deciso altresì che nella piazza antistante l’ingresso principale dei due istituti scolastici sarà disciplinato dal divieto di transito ad esclusione dei bus per il trasporto studenti e i mezzi per il trasporti alimentare.

L’Ufficio Stampa

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE