Un teatro era il paese,
un proscenio di pietre rosa,
una festa di mirabilia...

GESUALDO BUFALINO

Modica è una città patrimonio dell’Unesco e meta di migliaia di visitatori che rimangono incantati dal suo fascino e dalla sua storia, stregati dai paesaggi d’altri tempi e deliziati dalla sua gastronomia.

Città grande e spaziosa e insieme intima e segreta, Modica cresce a grappolo sulle rocce e sulle grotte seguendo una strada sinuosa, come a spirale. Il cuore è la grandiosa chiesa di San Giorgio, la cui facciata è ritta come una torre e insieme soffice come una torta. La vediamo da ogni punto: dal Palazzo Giardina con una spaziosa terrazza e poi dal mirabile Palazzo Napolino. Tra le mura della città senti ancora la voce di Quasimodo, il poeta che partì da una piccola casa, oggi riarredata e custodita da Valeria Lentini, per arrivare a parlare della Sicilia in tutto il mondo. (V.Sgarbi)